Home  |  Sala Stampa  |  Interventi e interviste  |  Incontro con il Presidente Cox

Interventi e interviste

Interventi - Altri ministri e sottosegretari precedenti

12.12.2003

Incontro con il Presidente Cox



inglese  English

DICHIARAZIONE DEL MINISTRO

INCONTRO CON PRESIDENTE COX COMITATO PER LA SICUREZZA INTERNA DEL CONGRESSO

 LA COOPERAZIONE ITALO-STATUNITENSE, TRADIZIONALMENTE INTENSA NEL SETTORE DELLA SICUREZZA, HA VISTO UN ULTERIORE RAFFORZAMENTO NEL CAMPO DELLA LOTTA AL TERRORISMO DOPO I FATTI DELL'11 SETTEMBRE.
 LE NOSTRE RELAZIONI BILATERALI SONO CARATTERIZZATE DA FREQUENTI E APPROFONDITI INCONTRI AI PIÙ ALTI LIVELLI ISTITUZIONALI. IO STESSO HO GIÀ INCONTRATO A ROMA IL 21 GENNAIO L'ATTORNEY GENERAL JOHN ASHCROFT, E IL 6 SETTEMBRE A CERNOBBIO IL NUOVO SEGRETARIO PER LA SICUREZZA INTERNA TOM RIDGE.
 HO INOLTRE RAPPORTI COSTANTI, CORDIALI E COSTRUTTIVI CON L'AMBASCIATORE SEMBLER.
 SUBITO DOPO L'ATTACCO ALLE TORRI GEMELLE, SU PROPOSTA DEL GOVERNO, IL PARLAMENTO HA APPROVATO UNA SERIE DI NORME SPECIFICHE CONTRO IL TERRORISMO INTERNAZIONALE CHE SI SONO RILEVATE PARTICOLARMENTE EFFICACI PER L'AZIONE DI CONTRASTO DELLE FORZE DELL'ORDINE.
 I RISULTATI OTTENUTI SONO, INFATTI, DI NOTEVOLE RILEVANZA.
 NELL'ANNO IN CORSO ABBIAMO ARRESTATO 71 PERSONE RITENUTE APPARTENENTI O CONTIGUE AD ORGANIZZAZIONI TERRORISTICHE INTERNAZIONALI. CITO, TRA L'ALTRO, L'ULTIMA OPERAZIONE CONDOTTA A MILANO ED AMBURGO CONTRO UNA CELLULA CHE RITENIAMO ESSERE LEGATA A GRUPPI TERRORISTICI ESTREMAMENTE PERICOLOSI.
INOLTRE, ABBIAMO ESPULSO 7 ESTREMISTI ISLAMICI DAL NOSTRO TERRITORIO, PER GRAVI MOTIVI DI TURBAMENTO DELL'ORDINE PUBBLICO E DI PERICOLO PER LA SICUREZZA DELLO STATO.
 VORREI RICORDARE INFINE CHE OGGI IN ITALIA OLTRE 8.000 OBIETTIVI A RISCHIO SONO TUTELATI DA CIRCA 12.000 AGENTI DI POLIZIA E CARABINIERI E DA 4.000 MILITARI.
 SIAMO PIENAMENTE CONSAPEVOLI DI DOVER AFFRONTARE MOLTI RISCHI, MA QUESTI FATTI DIMOSTRANO CHE SIAMO ALL'ALTEZZA DI UNA SFIDA COSÌ IMPEGNATIVA E DI LUNGA DURATA.
 NATURALMENTE, PER VINCERLA ABBIAMO BISOGNO DI SVILUPPARE LA COLLABORAZIONE CON GLI ALTRI PAESI EUROPEI E DI DARE IL MASSIMO IMPULSO ALLA COOPERAZIONE EURO-ATLANTICA.
 L'INCONTRO DI OGGI CON IL PRESIDENTE COX E CON L'AUTOREVOLE DELEGAZIONE DEL CONGRESSO COSTITUISCE UN VALIDO, SIGNIFICATIVO CONTRIBUTO A QUESTA COLLABORAZIONE.