Home  |  Sala Stampa  |  Notizie  |  Alfano: «Mobilitare la Squadra-Stato contro il commercio illegale e la contraffazione»

Notizie

Ministro Angelino Alfano

11.11.2013

Alfano: «Mobilitare la Squadra-Stato contro il commercio illegale e la contraffazione»

Il ministro dell'Interno intervenuto alla Giornata nazionale di mobilitazione organizzata da Confcommercio annuncia la costituzione di una task force permanente a livello centrale per un coordinamento delle informazioni e un'efficace prevenzione

Il ministro Alfano alla giornata di mobilitazione nazionale sulla legalità promossa da Confcommercio

'Legalità, mi piace!' è lo slogan della Giornata nazionale di mobilitazione organizzata da Confcommercio che è stata aperta ufficialmente nella sede  dell'associazione dei commercianti a Roma dagli interventi del presidente di Confcommercio, Carlo Sangalli, del Generale di Corpo d`Armata della Guardia di Finanza, Pasquale Debidda, del ministro per lo Sviluppo economico Flavio Zanonato e del ministro dell'Interno Angelino Alfano.

E proprio il titolare del Viminale ha annunciato la prossima convocazione di un Comitato nazionale per l'ordine e la sicurezza pubblica, allargato ai rappresentanti di comuni e regioni, per mobilitare la Squadra-Stato unita contro il commercio illegale e la contraffazione. Alfano ha, infatti, sottolineato la potenziale pericolosità del proliferare di queste forme di illegalità  sia sotto il profilo di un rischio per la salute del cittadino derivante dall'acquisto di prodotti contraffatti sia anche perchè gran parte di questo commercio illegale è gestito da immigrati illegali da cui possono svilupparsi forme di criminalità.

Il ministro ha anche invocato una maggiore tutela da parte delle istituzioni europee del commercio legale italiano attraverso un più efficace controllo delle frontiere e delle dogane proprio per salvaguardare i prodotti italiani.

Alfano ha, inoltre, evidenziato come finora abbiano funzionato i vari protocolli sulla sicurezza sottoscritti a livello locale, ma che a questo modello integrato manca un tassello. Per questo, il ministro ha annunciato la costituzione di una Task force tra ministero dell'Interno, Forze dell'ordine e rappresentanti del mondo del commercio per una vigilanza permanente e il coordinamento delle informazioni contro il commercio illegale da effettuare a livello centrale. Regole chiare, quindi, e certezza delle pene sì, ma precedute da una significativa prevenzione.