Home  |  Servizi al Cittadino  |  Le Circolari  |  Circolari - Innovazione e benessere organizzativo  |  Circolare del 18 ottobre 2004
Legislazione
 
Circolari - Innovazione e benessere organizzativo

Circolare del 18 ottobre 2004

 

GABINETTO DEL MINISTRO

 Prot.n.15006/1/6

Roma, 18 ottobre 2004

Al Capo Dipartimento per gli Affari Interni e Territoriali SEDE

Al Capo della Polizia-Direttore Generale della Pubblica Sicurezza SEDE

Al Capo Dipartimento per le Libertà Civili e l’Immigrazione SEDE

Al Capo Dipartimento dei Vigili del Fuoco, del Soccorso Pubblico e della Difesa Civile SEDE

Al Direttore dell’Ufficio per gli Affari Legislativi e le Relazioni Parlamentari SEDE

Al Prefetto dell’Aquila SEDE

Al Prefetto di Napoli SEDE

Al Prefetto di Perugia SEDE

Al Prefetto di Viterbo SEDE

e, p.c. al Presidente del Collegio del Servizio di Controllo Interno SEDE

OGGETTO: Direttiva del Ministro della Funzione Pubblica del 24 marzo 2004, concernente “Misure finalizzate al miglioramento del benessere organizzativo nelle pubbliche amministrazioni”. Attività del “Cantiere d’Innovazione sul Benessere Organizzativo” del Ministero dell’Interno in programma per il 2005. Integrazione con nuove unità di personale specializzato.

Nel far seguito all’allegato provvedimento del 24 settembre 2003, comunico per il prossimo anno 2005 lo svolgimento delle seguenti attività di ricerca sociale applicata da parte del “Cantiere d’Innovazione sul Benessere Organizzativo” del Ministero dell’Interno:

1. ricerca sociale di tipo qualitativo e costruzione dei percorsi di intervento sul clima organizzativo nell’ambito del Dipartimento dei Vigili del Fuoco, della Difesa Civile e del Soccorso Pubblico, a fronte degli esiti della ricerca sociale di tipo quantitativo ivi realizzata nel corrente anno;

2. ricerca sociale di tipo qualitativo e costruzione dei percorsi di intervento sul clima organizzativo nell’ambito dell’Ufficio Affari Legislativi e Relazioni Parlamentari, a fronte degli esiti delle ricerca sociale di tipo quantitativo ivi realizzata dal “Laboratorio sul Benessere Organizzativo” del Programma “Cantieri” del Dipartimento della Funzione Pubblica nell’edizione 2002-2003;

3. ricerca sociale di tipo qualitativo e costruzione dei percorsi di intervento sul clima organizzativo nell’ambito delle Direzioni Centrali dei Servizi Civili per l’Immigrazione e l’Asilo e delle Politiche dell’Immigrazione e dell’Asilo del Dipartimento per le Libertà Civili e l’Immigrazione a fronte degli esiti delle ricerca sociale di tipo quantitativo ivi realizzata dal “Laboratorio sul Benessere Organizzativo” del Programma “Cantieri” del Dipartimento della Funzione Pubblica nell’edizione 2002-2003;

4. ricerche sociali di tipo quantitativo su clima e benessere organizzativo, con la metodologia già sperimentata, nell’ambito delle Prefetture-Uffici Territoriali di Governo dell’Aquila, di Napoli, di Perugia e di Viterbo ed eventualmente di altre Prefetture-U.T.G. che manifestino il loro interesse in tal senso.
Al fine di consentire lo svolgimento delle predette attività, in considerazione dei positivi risultati acquisiti, reputo opportuna la seguente integrazione di alcuni dei gruppi di lavoro del “Cantiere d’Innovazione sul Benessere Organizzativo”:
A) Gruppo tecnico, costituito da psicologi, sociologi, esperti di organizzazione e di altre discipline, con il personale di seguito individuato sulla base delle specifiche conoscenze e competenze professionali richieste:

1. Dott. Cesare CASTELLI, Viceprefetto, esperto di valutazione e ricerca valutativa, in servizio presso il Dipartimento della Pubblica Sicurezza;

2. Dott. Benedetto ONORATO, Viceprefetto, esperto di sociologia della comunicazione, in servizio presso il Dipartimento Affari Interni e Territoriali;

3. Dott. Sergio IOLLO, Funzionario di Organizzazione C2, in servizio presso il Dipartimento della Pubblica Sicurezza, già componente del Gruppo di Supporto;

4. Dott. Antonello GHERA, Funzionario di Organizzazione C2, in servizio presso il Gabinetto del Ministro;

5. Dott.ssa Giuseppina SILVESTRI, Collaboratore di Biblioteca C1, counselor, in servizio presso l’Ufficio Affari Legislativi e Relazioni Parlamentari;

6. Dott.ssa Stefania AQUILINO, Collaboratore Amministrativo C1, pedagogista, in servizio presso il Dipartimento per le Libertà Civili e l’Immigrazione;

7. Dott.ssa Simonetta MONTI, Assistente Amministrativo B3, pedagogista, in servizio presso il Dipartimento dei Vigili del Fuoco, della Difesa Civile e del Soccorso Pubblico;

8. Dott.ssa Maria Rita VALENTINI, Ispettore Superiore della Polizia di Stato, sociologa, in servizio presso il Dipartimento della Pubblica Sicurezza;

9. Dott. Gianluca MAURO, Maresciallo Aiutante della Guardia di Finanza, sociologo della comunicazione e della devianza, in servizio presso il Dipartimento della Pubblica Sicurezza.

C) Gruppo di supporto, costituito da informatici, comunicatori, formatori ed altri ruoli di supporto specialistico, con il personale di seguito individuato in ragione delle specifiche competenze professionali richieste:

1. Dott. Vincenzo BIANCOLELLA, Collaboratore Informatico C1, in servizio presso il Dipartimento dei Vigili del Fuoco, della Difesa Civile e del Soccorso Pubblico;

2. Sig. Felix LECCE, Ispettore Capo della Polizia di Stato, formatore outdoor esperto;

3. Sig. Roberto DI RENZO, Assistente Amministrativo B3, pubblicista, in servizio presso il Gabinetto del Ministro.

D) Gruppo dei referenti interni, per lo svolgimento delle ricerche sociali di tipo quantitativo nelle rispettive Prefetture-U.T.G.:

1. Dott. Massimo MAFFEI, Viceprefetto, per la Prefettura-U.T.G. di Viterbo;

2. Dott.ssa Franca FERRARO, Viceprefetto Aggiunto, per la Prefettura-U.T.G. dell’Aquila;

3. Dott.ssa Ida CARBONE, Viceprefetto Aggiunto, per la Prefettura-U.T.G. di Napoli;

4. Dott.ssa Anna ROSIELLO, Viceprefetto Aggiunto, per la Prefettura-U.T.G. di Perugia.

Assicuro che l’impegno del personale segnalato per il Gruppo Tecnico e per quello di Supporto consisterà prevalentemente in riunioni periodiche, lavori di gruppo ed altre attività saltuarie, che saranno svolte in modo da incidere il meno possibile sulla continuità delle ordinarie attività istituzionali.
Compito dei dirigenti segnalati quali referenti interni sarà invece la cura di tutti gli adempimenti organizzativi e logistici necessari allo svolgimento delle ricerche sociali sul benessere organizzativo nelle Prefetture-U.T.G. di rispettiva appartenenza.

Il coordinamento e la responsabilità delle attività del Cantiere d’Innovazione sul Benessere Organizzativo sono conferiti, come indicato nella nota pari numero del 30 luglio 2003, in capo alla Dott.ssa Barbara NARDI, Consigliere del Ministro per la Valorizzazione delle Risorse Umane.
Considerata la particolare rilevanza di quanto richiesto al “Cantiere d’Innovazione sul Benessere Organizzativo”, prego le SS.LL. di consentire al personale segnalato di poter partecipare alle attività del predetto “Cantiere” e di effettuare comunicazione agli stessi della presente nota.
Ringrazio, confidando nella consueta e preziosa collaborazione.

IL CAPO DI GABINETTO
(Carlo Mosca)