Home  |  Servizi al Cittadino  |  Le Circolari  |  Circolari - Innovazione e benessere organizzativo  |  Circolare del 23 dicembre 2003
Legislazione
 
Circolari - Innovazione e benessere organizzativo

Circolare del 23 dicembre 2003

GABINETTO DEL MINISTRO

Prot.n.15006/1/6

Roma, 23 dicembre 2003

Al Capo Dipartimento per gli Affari Interni e Territoriali
SEDE

Al Capo della Polizia Direttore Generale della Pubblica Sicurezza
SEDE

Al Capo Dipartimento per le Libertà Civili e l’Immigrazione
SEDE

Al Capo Dipartimento dei Vigili del Fuoco, del Soccorso Pubblico e della Difesa Civile
SEDE

All’Ufficio per gli Affari Legislativi e per le Relazioni Parlamentari
SEDE

Al Servizio di Controllo Interno
SEDE

OGGETTO: Laboratorio di Sociologia del Ministero dell’Interno.

Al fine di fornire un utile supporto metodologico ed operativo agli uffici dell’Amministrazione che hanno il compito di disimpegnare attribuzioni di contenuto particolarmente innovativo o che richiedano l’apporto di competenze di carattere specialistico nel campo delle scienze sociali (svolgimento di ricerche sociali e indagini di customer satisfaction; predisposizione di check lists, interviste strutturate, questionari ed altri strumenti di rilevazione; attivazione di gruppi di progetto, di reti interfunzionali ed interistituzionali e di altre modalità di cooperazione innovative; sostegno all’avvio e monitoraggio delle attività di organi collegiali di nuova istituzione; analisi, diagnosi e progettazione organizzativa; analisi dei processi; analisi di clima e dei sistemi di relazione; riunioni di miglioramento continuo ed altri interventi basati sui gruppi e le dinamiche di gruppo; assessment e altre metodologie innovative di gestione e sviluppo delle risorse umane; progettazione di nuovi profili professionali; benchmarking interno ed esterno; ecc.) è costituito presso il Gabinetto del Ministro un apposito Laboratorio di Sociologia del Ministero dell’Interno.
Il Laboratorio si compone del seguente personale, individuato sulla base delle specifiche conoscenze e competenze professionali possedute dagli interessati in relazione alla natura delle attività richieste:

1. Dott. Stefano SCARCELLA, Viceprefetto Aggiunto, esperto di sociologia dell’organizzazione, in servizio presso il Gabinetto del Ministro, Ufficio VII Relazioni Internazionali;
2. Dott.ssa Antonella ANTONELLI, Direttore Amministrativo Contabile C3, sociologa, in servizio presso il Dipartimento Affari Interni e Territoriali, Direzione Centrale per le Risorse Umane;
3. Dott.ssa Marina CASA, Direttore Amministrativo Contabile C3, sociologa, in servizio presso il Gabinetto del Ministro, Segreteria del Capo di Gabinetto;
4. Dott. Aldo FAGIOLO, Direttore Amministrativo Contabile C3, sociologo, in servizio presso il Dipartimento Affari Interni e Territoriali, Direzione Centrale per le Risorse Strumentali e Finanziarie;
5. Dott.ssa Valeria LUPIDI, Direttore Amministrativo C3, sociologa, in servizio presso il Dipartimento della Pubblica Sicurezza, Direzione Centrale della Polizia Criminale;
6. Dott. Marco MASOLIN, Direttore Amministrativo Contabile C3, sociologo, in servizio presso il Gabinetto del Ministro, Ufficio VII Relazioni Internazionali;
7. Dott. Roberto MUZI, Funzionario Amministrativo C2, in servizio presso l’Ufficio per gli Affari Legislativi e per le Relazioni Parlamentari.

Si rappresenta che l’impegno di tutti gli interessati consisterà prevalentemente in riunioni periodiche, lavori di gruppo ed altre attività saltuarie, che saranno svolte in modo da incidere il meno possibile sulla continuità delle ordinarie attività istituzionali.
Il coordinamento e la responsabilità delle attività del Laboratorio sono attribuiti al Dott. Stefano SCARCELLA, Viceprefetto Aggiunto.
Della consulenza e del supporto operativo del Laboratorio potranno valersi in via ordinaria tutti i Dipartimenti del Ministero, gli Uffici di diretta collaborazione del Sig. Ministro, gli Uffici Territoriali di Governo ed i “Cantieri di Innovazione” già operanti presso questa Amministrazione nell’ambito del Programma “Cantieri” del Dipartimento della Funzione Pubblica, oltre che tutti gli eventuali gruppi di lavoro costituiti al fine di dare attuazione a programmi e progetti di contenuto innovativo.
Considerata la particolare rilevanza di quanto richiesto al Laboratorio nell’interesse dell’Amministrazione nel suo insieme, anche in relazione al completamento degli obiettivi indicati nella Direttiva annuale del Sig. Ministro sull’attività amministrativa e la gestione per l’anno 2003, si pregano le SS.LL. di voler consentire alle persone designate di poter partecipare alle attività del predetto Laboratorio.
Si ringrazia, confidando nella piena collaborazione.

IL CAPO DI GABINETTO
(Carlo Mosca)