Home  |  Servizi al Cittadino  |  Le Circolari  |  Circolari - Innovazione e benessere organizzativo  |  Circolare del 30 luglio 2003
Legislazione
 
Circolari - Innovazione e benessere organizzativo

Circolare del 30 luglio 2003

GABINETTO DEL MINISTRO

Prot.n.15006/1/6

Roma, 30 luglio 2003

Al Capo Dipartimento per gli Affari Interni e Territoriali
SEDE

Al Capo Dipartimento della Pubblica Sicurezza
SEDE

Al Capo Dipartimento dei Vigili del Fuoco, della Difesa Civile e del Soccorso Pubblico
SEDE

Al Capo Dipartimento per le Libertà Civili e l’Immigrazione
SEDE

Al Servizio Controllo Interno
SEDE

All’Ufficio per gli Affari Legislativi e per le Relazioni Parlamentari
SEDE

Oggetto: Programma “Cantieri” del Dipartimento della Funzione Pubblica.
Cantieri di Innovazione presso il Ministero dell’Interno. Attività in programma per l’edizione 2003-2004.

Nel 2001 ha preso il via “Cantieri”, il nuovo programma promosso dal Dipartimento della Funzione Pubblica per accelerare e dare concretezza ai processi di innovazione nelle pubbliche amministrazioni e aperto alla collaborazione di partners pubblici e privati.
Sono attualmente partners del programma l’A.N.C.I., l’U.P.I., la Conferenza dei Presidenti delle Regioni, e delle Province Autonome, la Confindustria, il FORMEZ, la S.S.P.A., la S.S.P.A.L., oltre a numerose altre amministrazioni centrali e locali, impegnatesi a formulare e attuare al proprio interno programmi di cambiamento, a progettare, sviluppare e promuovere iniziative di sostegno all’innovazione e ad erogare e diffondere i servizi di “Cantieri”.
Il Ministero dell’Interno , che è partner a tutti gli effetti del Programma., nel periodo 2002-2003, oltre a fornire contributi per il sito internet e la newsletter di “Cantieri”, ha preso parte alla gestione del “Laboratorio sul benessere organizzativo”; ciò nel fermo intento di sviluppare al proprio interno le conoscenze e le competenze necessarie per svolgere accurate diagnosi ed efficaci interventi tanto sulla qualità del clima organizzativo e degli ambienti di lavoro, quanto su ogni elemento rilevante al fine di accrescere la motivazione, la valorizzazione e la soddisfazione delle proprie risorse umane.

In particolare, il “Laboratorio” ha curato la realizzazione di una prima ricerca sociale, a carattere campionario e sperimentale, sulla qualità dell’ambiente di lavoro in alcune amministrazioni, rappresentative dei comparti Ministeri, Aziende ed Enti Locali.
Il principale obiettivo di tale ricerca è stato quello di costruire e sperimentare, in alcune unità organizzative delle amministrazioni coinvolte, una metodologia di diagnosi e di intervento sul clima organizzativo, da estendere in un secondo momento in modo diffuso e capillare.
Al “Laboratorio”, oltre al Ministero dell’Interno, hanno preso parte la Cattedra di Psicologia del Lavoro della Facoltà di Psicologia 2 dell’Università “La Sapienza” di Roma, il Ministero dell’Economia, l’INPDAP ed otto amministrazioni comunali.
Il Ministero dell’Interno, tramite l’Ufficio Innovazione del Gabinetto del Ministro, ha preso parte tanto alla progettazione del questionario, quanto alla sua somministrazione, avvenuta tra il 1 novembre ed il 31 gennaio 2003 rispettivamente:

• in un ufficio di diretta collaborazione (Ufficio Affari Legislativi e Relazioni Parlamentari);
• in due Direzioni Centrali del Dipartimento per le Libertà Civili e l’Immigrazione (dei Servizi Civili per l’Immigrazione e l’Asilo e delle Politiche dell’Immigrazione e dell’Asilo);
• in due Uffici Territoriali di Governo (Grosseto ed Enna).

Per l’edizione 2003-2004 del Programma “Cantieri” è prevista la formula dei “Cantieri di Innovazione”, veri e propri gruppi di progetto operanti nell’ambito delle amministrazioni partners: la finalità che ci si propone è quella di implementare le metodologie e gli strumenti di cambiamento già sperimentati nell’anno passato e di cui si renderanno noti i risultati con eventuali proposte operative, attraverso una loro attiva e completa gestione da parte delle amministrazioni, con la possibilità di fruire di una serie di servizi messi a disposizione dagli esperti del Programma “Cantieri” (seminari formativi, accesso a software ed altri strumenti operativi, assistenza consulenziale, workshops con la presenza di esperti, help desk, sito internet, newsletter, ecc.).

L’On.le Sig. Ministro ha favorevolmente accolto la proposta di dare corso ad un primo Cantiere d’Innovazione del Ministero dell’Interno sul clima e benessere organizzativo, con i seguenti obiettivi:

1) portare a completamento la metodologia di analisi di clima sperimentata lo scorso anno, effettuando la revisione e le necessarie modifiche al questionario (settembreottobre 2003);
2) partecipare a tutte le attività del Dipartimento della Funzione Pubblica a sostegno delle iniziative sul clima ed il benessere organizzativo (settembre-ottobre 2003);
3) svolgere una ricerca sociale sul clima ed il benessere organizzativo sulla totalità delle Direzioni Centrali e degli altri uffici ministeriali del Dipartimento dei Vigili del Fuoco, del Soccorso Pubblico e della Difesa Civile (novembre 2003-marzo 2004);
4) elaborare i risultati della ricerca e formalizzare la proposta di eventuali interventi a carattere migliorativo (aprile-giugno 2004);
5) predisporre un manuale sulla metodologia di svolgimento delle analisi di clima, da pubblicare nella collana di management della SSAI e da rendere disponibile a tutte le unità organizzative centrali e periferiche di livello dirigenziale generale dell’Amministrazione dell’Interno (entro la fine del 2004).

La scelta da parte del Sig. Ministro di proporre e condurre tale strategica ricerca presso il Dipartimento dei Vigili del Fuoco, del Soccorso Pubblico e della Difesa Civile per la ricerca sociale del 2003-2004 è motivata dal fatto che tale Dipartimento, di medie dimensioni, costituisce un ambiente di lavoro significativo e di particolare interesse in quanto connotato, all’interno, dalla sinergia e dall’integrazione di diverse professionalità unite nel contempo dalla presenza di un forte spirito di corpo e, all’esterno, da sentimenti di grande vicinanza e riconoscimento da parte dei cittadini.
Le attività del “Cantiere di Innovazione” sul clima ed il benessere organizzativo rivestono primaria importanza ai fini della realizzazione dei contenuti della direttiva 8 novembre 2002 del Presidente del Consiglio dei Ministri, nonché della direttiva annuale sull’attività amministrativa e la gestione per l’anno 2003 del Ministro dell’Interno, che richiedono “l’ulteriore sviluppo delle politiche di modernizzazione avviate dal governo lo scorso anno”,
in particolar modo per quanto attiene l’obiettivo del “miglioramento della qualità dei servizi”, al quale l’introduzione di strumenti di analisi di clima e di intervento sul benessere organizzativo è strettamente connessa, in quanto mirata ad accrescere la motivazione, la valorizzazione ed il coinvolgimento delle risorse umane a tutti i livelli.

In particolare, la direttiva del Ministro afferma esplicitamente che “la concreta realizzazione degli obiettivi… richiederà l’impegno e la partecipazione dell’intera dirigenza, nonché del personale tutto, nelle articolazioni sia centrali che periferiche, la cui piena valorizzazione e coinvolgimento nelle strategie dell’Amministrazione è condizione indispensabile per il conseguimento dei risultati attesi”.
Il Ministro ha inteso affidare la responsabilità del “Cantiere di Innovazione” sul clima ed il benessere organizzativo alla Dott.ssa Barbara Nardi, Consigliere del Ministro per la valorizzazione delle risorse umane, che potrà valersi della collaborazione dell’Ufficio Innovazione del Gabinetto del Ministro e di altri esperti che verranno individuati nell’ambito del personale del Ministero dell’Interno e che daranno vita ad un gruppo di lavoro tecnico.
Un secondo Cantiere d’Innovazione del Ministero dell’Interno è stato aperto sul tema della “customer satisfaction” e ne è stata affidata la responsabilità della gestione alla Dott.ssa Virginia Rizzo, Viceprefetto, responsabile del portale del Ministero dell’Interno, con l’obiettivo di svolgere una ricerca sociale campionaria e sperimentale sul grado di soddisfazione del cliente interno (e quindi, dei vari uffici dell’Amministrazione) per i servizi offerti dal portale del Ministero e di effettuare eventuali proposte di miglioramento in relazione alle esigenze ed alle osservazioni ricavate dall’indagine.
Vista la particolare rilevanza della partnership con il “Programma Cantieri” per l’Amministrazione nel suo insieme, si pregano le SS.LL. di voler prestare la massima collaborazione alle attività dei “Cantieri d’Innovazione” operanti presso questo Ministero e di comunicare il nominativo di un proprio qualificato rappresentante per mantenere costanti contatti con il gruppo di lavoro tecnico e per contribuire a progettare e sviluppare auspicabili future iniziative collegate al Programma “Cantieri” nell’ambito di ciascun Dipartimento.

In particolare, al Capo Dipartimento dei Vigili del Fuoco, del Soccorso Pubblico e della Difesa Civile si chiede di assicurare una piena disponibilità a collaborare alla ricerca sociale da svolgersi nel suo ambito e di fornire un elenco di nominativi di referenti interni (un dirigente per ogni Direzione Centrale o ufficio equivalente) al fine di programmare e porre in essere congiuntamente tutte le necessarie attività preparatorie, nonché segnalare la disponibilità di eventuali esperti (psicologi, sociologi, medici del lavoro, esperti ed analisti di organizzazione, statistici, informatici, ecc.) per la partecipazione, in qualità di componenti dello staff del “Cantiere di Innovazione”, al gruppo di lavoro tecnico che concorrerà operativamente alla organizzazione ed alla realizzazione della stessa.
Come già avvenuto lo scorso anno, a ciascun referente interno ed a ciascun componente dello staff incaricato dello svolgimento della ricerca sociale verrà rilasciato dal Dipartimento della Funzione Pubblica un attestato individuale sulla specifico contributo professionale prestato.
Si ringrazia confidando nella piena collaborazione.

IL CAPO DI GABINETTO
(Carlo Mosca)