Home  |  Servizi al Cittadino  |  Bandi di gara  |  Presidenza del consiglio dei ministri  |  Bando di gara per l'appalto dei lavori di riqualificazione delle pinete di Castel Voltuno (CE)
Bandi di Gara
 
Presidenza del consiglio dei ministri

Bando di gara per l'appalto dei lavori di riqualificazione delle pinete di Castel Voltuno (CE)

Data scadenza 11.10.2006


Presidenza del Consiglio dei Ministri
Il Commissario Straordinario del Governo per la gestione delle aree del
territorio del Comune di Castel Volturno


BANDO DI GARA PER PUBBLICO INCANTO PER L'APPALTO DEI LAVORI DI RIQUALIFICAZIONE DELLE PINETE DI CASTEL VOLTURNO (CE) CONTROLLO E PRESIDIO DEL TERRITORIO CON IMPIANTI PER IL TELECONTROLLO ED IL MONITORAGGIO AMBIENTALE

Il Commissario straordinario del Governo per la gestione delle aree del territorio del comune di Castel Volturno (CE) indice un pubblico incanto ai sensi della Legge 11 febbraio 1994, n. 109 e successive modifiche ed integrazioni, per i lavori di riqualificazione delle pinete di Castel Volturno (CE).
Il corrispettivo dell'appalto è determinato a corpo ai sensi di quanto previsto dall'art. 21, comma 1, lettera b) della Legge n. 109/94 e s.m.i. .
L'aggiudicazione della gara sarà effettuata, con la procedura di cui all'art.21, comma 1 ed 1 bis, della Legge n. 109/94 e s.m.i., con il criterio del massimo ribasso percentuale del prezzo offerto rispetto all'importo dei lavori a base di gara al netto degli oneri per l'attuazione dei piani di sicurezza come previsto dalla Legge n. 109/94 e s.m.i. .
Non sono ammesse offerte in aumento rispetto all'importo soggetto al ribasso d'asta di seguito indicato.
Nel caso di offerte uguali, si procederà per sorteggio.
Si procederà all'esclusione automatica di offerte anomale unicamente qualora il numero delle offerte valide risulti uguale o superiore a cinque.
Nel caso le offerte risultino inferiori a cinque, l'aggiudicazione sarà effettuata a favore del concorrente che ha proposto l'offerta più vantaggiosa. Si procederà all'aggiudicazione anche nel caso in cui pervenga una sola offerta. La stazione appaltante si riserva, in ogni caso, la facoltà di sottoporre a verifica le offerte ritenute anormalmente basse ai sensi dell'art. 89, comma 4, del D.P.R. n. 554/1999.

Oggetto dell'appalto: Controllo e presidio del territorio con impianti per il telecontrollo ed il monitoraggio ambientale - L'intervento prevede la realizzazione di un sistema automatico di monitoraggio elettronico per il controllo e la protezione dagli incendi boschivi della Riserva Naturale di Castel Volturno, della pineta comunale e delle aree limitrofe.
Finanziamento: Programma Operativo Nazionale "Sicurezza per lo sviluppo del Mezzogiorno d'Italia".
Importo lavori: Euro 1.601.715,00 (unmilioneseicentounomilasettecento-quindici/00) di cui:
A. Soggetti a ribasso d'asta Euro 1.586.715,00 (unmilionecinquecentottanta-seimilasettecentoquindici/00);
B. Non soggetti a ribasso d'asta in quanto oneri per la sicurezza Euro 15.000,00 (quindicimila/00).
L'importo dei lavori è stato determinato sulla base di apposita analisi prezzi.
Categorie richieste: categoria 0S19 classifica IV, prevalente.
Termine esecuzione appalto: giorni 300 (trecento), naturali e consecutivi a partire dalla data della consegna dei lavori.
Lavorazioni di cui si compone l'intervento:
- impianto di telecontrollo e monitoraggio, categoria 0S19, importo �� 1.526.060,00 (unmilionecinquecentoventiseimilasessanta/00);
- lavori stradali, importo �� 60.655,00 (sessantamilaseicentocinquanta-cinque/00).
Modalità di pagamento: come da Capitolato Speciale d'Appalto.
Il Capitolato Speciale d'Appalto, il Bando ed il Disciplinare di gara e gli elaborati tecnici sono visionabili e può esserne acquisita copia a proprie spese, secondo la normativa vigente, presso la Sezione Operativa del Commissariato straordinario del Governo per la gestione delle aree del territorio del Comune di Castel Volturno, sita in Caserta, Corso Trieste n. 8, tel. 0823/321258 - fax 0823/320015 dal lunedì al venerdì dalle ore 10 alle ore 12, previo appuntamento. La visione del progetto sarà consentita esclusivamente ai titolari e legali rappresentanti di imprese, muniti di apposita dichiarazione attestante il possesso del Nulla Osta di Sicurezza (N.O.S.) ovvero a persone munite di delega e di documento di riconoscimento, nonché di analoga dichiarazione attestante il possesso del N.O.S..
Possono concorrere alla gara i soggetti di cui all'art. 10, comma 1, della Legge n. 109/94 e s.m.i., costituiti da imprese singole o imprese riunite o consorziate ai sensi degli artt. 93, 94, 95, 96 e 97 del D.P.R. n. 554/99, ovvero da imprese che intendano riunirsi o consorziarsi ai sensi dell'art. 13, comma 5, della legge n. 109/94 e s.m.i., nonché concorrenti con sede in altri stati membri dell'Unione Europea alle condizioni di cui all'art. 3, comma 7, del D.P.R. n. 34/2000.
A pena di inammissibilità, i concorrenti non devono trovarsi in nessuna delle cause di esclusione previste dall'art. 75 del D.P.R. n. 554/99 così come sostituito dall'art. 2 del D.P.R. n. 412/2000 e possedere l'attestazione di qualificazione rilasciata dalle SOA relativamente alla categoria prevalente OS19 ed alla classifica IV.
In caso di concorrenti costituiti ai sensi dell'art. 10, comma 1, lettere d), e) ed e-bis), della legge n. 109/94 e s.m.i., l'attestazione di qualificazione rilasciata dalle SOA deve essere posseduta da tutti i concorrenti nella misura di cui all'art. 95, comma 2, del D.P.R. n. 554/99, qualora associazioni di tipo orizzontale, e nella misura di cui all'art. 95, comma 3, del medesimo D.P.R. qualora associazioni di tipo verticale.
I concorrenti, per partecipare alla gara, devono possedere l'abilitazione di sicurezza (N.O.S.) rilasciata dall'Ufficio Centrale per la Sicurezza presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri.
Per poter partecipare, i concorrenti debbono presentare apposita domanda di partecipazione alla gara, sottoscritta dal legale rappresentante - in caso di Consorzio, A.T.I. O G.E.I.E. non ancora formalmente costituiti, sottoscritta dai legali rappresentanti dei soggetti che costituiranno il predetto Consorzio, A.T.I. O G.E.I.E. - nonché, a pena di esclusione, le dichiarazioni ed i documenti di cui al Disciplinare di gara.
L'offerta dei concorrenti deve essere corredata, a pena di esclusione, da una cauzione provvisoria pari al 2% (due per cento) dell'importo dei lavori da prestarsi con le modalità di cui alla vigente normativa, in particolare del Decreto del Ministero delle Attività Produttive n. 123 del 12 marzo 2004.
Deve essere altresì corredata da dichiarazione di un istituto bancario, ovvero di una compagnia di assicurazione, oppure di un intermediario finanziario iscritto nell'elenco speciale di cui all'art. 107 del D.Lgs n. 385 dell'1 settembre 1993, contenente l'impegno a rilasciare, in caso di aggiudicazione dell'appalto, a richiesta del concorrente, una fidejussione bancaria o una polizza assicurativa fidejussoria, relativa alla cauzione definitiva, in favore della stazione appaltante, così come disposto dal D.M. 123/04.
Le imprese in possesso della certificazione del sistema di qualità ai sensi della norma UNI EN ISO 9000 o successive qualificazioni, rilasciata da organismi accreditati ai sensi delle norme UNI CEI EN 45000, potranno presentare la suddetta cauzione dell'importo ridotto del 50% (cinquanta per cento); in tal caso, a pena di esclusione, copia della detta certificazione dovrà essere prodotta contestualmente.
L'aggiudicatario dovrà stipulare la polizza assicurativa di cui all'art. 103 del Regolamento: la somma assicurata è di �� 4.000.000,00 (quattromilioni/00) mentre il massimale per l'assicurazione R.C.T. è pari a �� 1.000.000,00 (unmilione/00).
Ai sensi dell'art. 1, commi 65 e 67, della legge 23.12.2005 n° 266 e della Delibera 26.1.2006 dell'Autorità di Vigilanza sui Lavori Pubblici i concorrenti sono tenuti al versamento della contribuzione di �� 80,00 (ottanta,00) a favore dell'Autorità per la Vigilanza sui Lavori Pubblici da effettuarsi con le seguenti modalità: sul conto corrente postale n. 73582561, intestato a "AUT. CONTR. PUBB." Via di Ripetta, 246, 00186 ROMA (codice fiscale 97163520584). E' possibile effettuare il versamento sul c/c postale tramite bonifico bancario: le coordinate del conto sono ABI 07601 - CAB 03200 - CIN Y - c/c n. 73582561 intestato a "AUT. CONTR. PUBB." Via di Ripetta, 246, 00186 ROMA.
I concorrenti devono indicare nella causale: la propria denominazione; la denominazione della Stazione Appaltante; l'oggetto del bando di gara o comunque una descrizione che permetta di identificare l'opera.
In caso di Consorzio, A.T.I. o G.E.I.E. il versamento è unico e dovrà essere eseguito dall'Impresa qualificata come Capogruppo.
La mancata presentazione della ricevuta di versamento, in originale, comporta l�esclusione dalla procedura di gara.
Ai sensi del comma 1-quater dell'art. 10 della Legge n. 109/94 e s.m.i., si provvederà ad effettuare la verifica a campione delle dichiarazioni presentate, fermo restando la verifica del possesso dei requisiti in capo all'impresa aggiudicataria ed a quella che segue in graduatoria.
L'aggiudicatario dovrà osservare il Piano di sicurezza di cui all'art. 18 del Capitolato Speciale d'Appalto nonché eventualmente presentare proposte integrative al Piano di sicurezza stesso e produrre la cauzione definitiva, entro 10 giorni dalla richiesta, e comunque prima della stipula del contratto o della consegna ad urgenza dei lavori.

PRESENTAZIONE OFFERTA
L'offerta dovrà essere presentata, a pena di esclusione, secondo le norme e modalità previste nel Disciplinare di gara tenendo comunque conto che il prezzo offerto deve essere inferiore a quello posto a base di gara al netto degli oneri per l'attuazione dei piani di sicurezza.

CONDIZIONI PARTICOLARI
Il Commissario straordinario del Governo per la gestione delle aree del territorio del Comune di Castel Volturno si riserva la facoltà di ricorrere al secondo e al terzo classificato nei modi previsti dall'art. 10, comma 1-ter, della Legge n. 109/94 e s.m.i..

PRESENTAZIONE PLICO
La domanda di partecipazione corredata dalle dichiarazioni e documenti richiesti nel Bando, unitamente all'offerta economica, a pena di esclusione, deve essere presentata con le modalità di cui al Disciplinare di gara.
Il plico dovrà pervenire a: Commissario straordinario del Governo per la gestione delle aree del territorio del Comune di Castel Volturno - Sezione Operativa di Caserta - Corso Trieste n. 8 - 81100 Caserta (tel. 0823/321258) 2° piano, esclusivamente a mezzo posta raccomandata o mediante agenzia di recapito autorizzata entro le ore 12 del giorno 11 ottobre 2006.
L'invio del plico avverrà ad esclusivo rischio del mittente.
Non si terrà conto delle offerte presentate in modo difforme da quello sopra indicato, o pervenute oltre il termine stabilito anche se sostitutive di offerte già precedentemente inviate.
Si procederà all'apertura dei plichi, in seduta pubblica, presso la sede della Sezione Operativa ubicata in Caserta corso Trieste n. 8 al 2° piano, il giorno 16 ottobre 2006 alle ore 10.
I concorrenti sono invitati ad assistervi.
Si darà precedenza all'esame dei documenti.
I concorrenti i cui documenti risultino irregolari o incompleti e i concorrenti che non saranno in grado di provare il possesso dei requisiti tecnico-economici, non saranno ammessi a concorrere.
Ai sensi dell'art. 10, comma 1-quater, della Legge n. 109/94 e s.m.i., la stazione appaltante procederà al sorteggio di almeno il 10% (dieci per cento) degli offerenti che saranno invitati ad esibire, entro 10 giorni dalla richiesta, l'attestazione di qualificazione rilasciata dalle SOA relativamente alla categoria prevalente ed alla classifica IV.
Successivamente, in altra seduta di gara si darà lettura delle offerte, escludendo quelle non conformi al Bando e, dopo l'espletamento dei calcoli necessari e la verifica del 1° e del 2° classificato, si aggiudicherà l'appalto, in via provvisoria, salvo le ulteriori determinazioni del Commissario straordinario del Governo per la gestione delle aree del territorio del Comune di Castel Volturno.
Le offerte non in regola con la legge sul bollo saranno accettate e ritenute valide agli effetti giuridici, ma saranno soggette alla regolarizzazione fiscale.
L'aggiudicazione è impegnativa per l'impresa aggiudicataria ma non per il Commissario straordinario del Governo per la gestione delle aree del territorio del Comune di Castel Volturno fino a quando non saranno perfezionati gli atti in conformità alle vigenti disposizioni.
L'aggiudicatario provvisorio ha facoltà di svincolarsi dalla propria offerta decorsi 180 giorni dall'apertura delle buste ove, in tale periodo, non sia avvenuta l'aggiudicazione definitiva. Tutti i concorrenti non aggiudicatari  immediatamente dopo la gara potranno chiedere per iscritto la restituzione della cauzione provvisoria e dei documenti.
Per quanto non previsto dalle presenti disposizioni si fa riferimento alle norme vigenti ed in particolare a quelle contenute e richiamate nella Legge n. 109/94 e s.m.i. e nel Regolamento di attuazione, nel Regolamento per l'amministrazione del patrimonio e per la contabilità generale dello Stato, nel Capitolato Speciale d'Appalto, nel Regolamento recante il Capitolato Generale di Appalto dei Lavori Pubblici approvato con D.M. n. 145/2000.
Il responsabile del procedimento è il dott. Nicola COSTANTINO dell'Ufficio del Commissario straordinario del Governo per la gestione delle aree del territorio del Comune di Castel Volturno - Sezione Operativa di Caserta.

DISCIPLINARE DI GARA DEI LAVORI DI RIQUALIFICAZIONE DELLE PINETE DI CASTEL VOLTURNO (CE) CONTROLLO E PRESIDIO DEL TERRITORIO CON IMPIANTI PER IL TELECONTROLLO ED IL MONITORAGGIO AMBIENTALE
PRESENTAZIONE DELL'OFFERTA.
I documenti di gara e l'offerta economica devono essere contenuti in un plico idoneamente sigillato con ceralacca, controfirmato sui lembi di chiusura, e deve recare all'esterno - oltre all'intestazione del mittente e all'indirizzo dello stesso - le indicazioni relative all'oggetto della gara, al giorno e all'ora di espletamento della medesima, nonché la dicitura "aprire solo in sede di gara".
Il plico deve contenere al suo interno, oltre alla domanda di partecipazione, due buste a loro volta sigillate con ceralacca e controfirmate sui lembi di chiusura, recanti l'intestazione del mittente e la dicitura, rispettivamente "A - Documentazione" e "B - Offerta economica". La domanda di partecipazione dovrà essere sottoscritta, a pena di esclusione, dal titolare o rappresentante legale del concorrente. In caso di Consorzi, A.T.I. o G.E.I.E. non ancora formalmente costituiti, la sottoscrizione dovrà essere apposta dai legali rappresentanti di ciascuno dei soggetti che costituiranno l'unione.

NELLA BUSTA "A" DEVONO ESSERE CONTENUTE, A PENA DI ESCLUSIONE, LE SEGUENTI DOCUMENTAZIONI E DICHIARAZIONI:
1) dichiarazione sottoscritta dal titolare o rappresentante legale del concorrente di essere in possesso dell'attestazione di qualificazione rilasciata dalle SOA, ai sensi del D.P.R. n. 34/2000 relativamente alla categoria prevalente OS19 ed alla classifica IV;
2) dichiarazione sottoscritta dal titolare o rappresentante legale del concorrente di essere in possesso della abilitazione di sicurezza (N.O.S.) rilasciata dall'Ufficio Centrale per la sicurezza presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri, con l'indicazione degli estremi del rilascio dell'abilitazione;
3) dichiarazione sottoscritta dal titolare o legale rappresentante del concorrente e dal direttore tecnico - in caso di Consorzio, A.T.I. o G.E.I.E. non ancora formalmente costituiti, sottoscritta dai legali rappresentanti e dai direttori tecnici  di ciascuno dei soggetti che costituiranno la predetta associazione - attestante di non trovarsi in una delle cause di esclusione previste dall'art. 75 del D.P.R. n. 554/1999 così come modificato dall'art. 2 del D.P.R. n. 412/2000;
4) dichiarazione sottoscritta dal titolare o legale rappresentante che attesti quanto segue:
a. che alla gara non concorrono, singolarmente o in raggruppamento, Società o Imprese nei confronti delle quali esistono rapporti di collegamento o controllo determinati in base ai criteri di cui all'art. 2359 C.C.;
b. di essere in regola, ove dovuto, con il disposto della Legge n. 68/1999 per la disciplina del diritto al lavoro dei disabili;
c. l'indicazione della capogruppo in caso di Consorzi, A.T.I. o G.E.I.E.; in caso di Consorzio, A.T.I. o G.E.I.E. la cui costituzione non sia ancora formalizzata, le imprese costituenti il raggruppamento dovranno presentare apposita dichiarazione con l'indicazione del capogruppo; in caso di aggiudicazione dovranno dichiarare di impegnarsi a formalizzare il raggruppamento, ex art. 13 Legge n. 109/94 e s.m.i.;
d. che in caso di aggiudicazione si impegna a stipulare la polizza di assi-curazione di cui all'art. 103 del Regolamento per la somma e per il massimale stabilito nel Bando di gara, nonché a predisporre il Piano di sicurezza;
e. l'accettazione di tutti gli obblighi, le soggezioni e gli oneri indicati nei documenti di gara, dei quali dovrà indicare di aver preso esatta e completa conoscenza;
f. di aver preso conoscenza, e di aver tenuto conto nella formulazione dell'offerta, delle condizioni contrattuali e degli oneri, compresi quelli eventuali relativi alla raccolta, trasporto e smaltimento dei rifiuti e/o residui di lavorazione, nonché degli obblighi e degli oneri relativi alle disposizioni in materia di sicurezza, di assicurazione, di condizioni di lavoro e di previdenza e assistenza in vigore nel luogo dove devono essere eseguiti i lavori;
g. di aver tenuto conto, altresì, nel formulare la propria offerta, di eventuali maggiorazioni per lievitazione dei prezzi che dovessero intervenire durante l'esecuzione dei lavori, rinunciando fin d'ora a qualsiasi azione o eccezione in merito;
h. di aver accertato l'esistenza e la reperibilità sul mercato dei materiali e della mano d'opera da impegnare nei lavori, in relazione ai tempi previsti per l'esecuzione degli stessi;
i. le opere che si intendono subappaltare con l'avvertenza che la quota parte subappaltabile nella categoria prevalente non può superare il 30% (trenta per cento).
j. di non essersi avvalsi di piani individuali di emersione di cui alla Legge n. 383/2001 oppure di essersi avvalsi dei predetti piani individuali di emersione ma di aver concluso il periodo di emersione;
In caso di Consorzi, A.T.I. o G.E.I.E., le dichiarazioni di cui ai punti precedenti, pena l'esclusione dalla gara, dovranno essere prodotte da ciascuna impresa o consorziata ed i requisiti economico-finanziari e tecnico-organizzativi attestati dalle SOA devono essere posseduti, nella misura di cui all'art. 95, comma 2, del D.P.R. n. 554/1999 qualora associazioni di tipo orizzontale, e, nella misura di cui all'art. 95, comma 3, del medesimo D.P.R. qualora associazioni di tipo verticale;
5) quietanza comprovante il deposito cauzionale provvisorio di �� 32.034,30 (trentaduemilatrentaquattro/30) da prestarsi anche mediante fidejussione bancaria o assicurativa. Dal documento si dovranno evincere i poteri di firma dell'assicuratore. A pena di esclusione dalla gara, nella cauzione dovrà essere inserita la seguente clausola: "L'Istituto presta cauzione secondo le modalità di cui all'art. 30 della Legge n. 109/94 e s.m.i.; pertanto, la cauzione avrà validità fino alla stipula del contratto in caso di aggiudicazione; inoltre l'istituto si impegna a garantire la prestazione della cauzione definitiva in caso di aggiudicazione". La polizza dovrà espressamente contenere la rinuncia al beneficio della preventiva escussione del debitore e la sua operatività entro quindici giorni a semplice richiesta scritta della stazione appaltante.
In caso di A.T.I. l'impegno a garantire la prestazione della cauzione definitiva dovrà, altresì, specificare se la stessa sarà costituita su mandato irrevocabile dall'impresa mandataria in nome e per conto di tutti i concorrenti con responsabilità solidale in quanto trattasi di raggruppamento di tipo orizzontale, oppure con responsabilità solidale, "pro quota" in quanto trattasi di raggruppamento di tipo verticale.
In caso di mancata stipula del contratto, la cauzione verrà incamerata;
6) in caso di Consorzi, A.T.I. o G.E.I.E. già costituiti, il mandato collettivo irrevocabile con rappresentanza conferito alla mandataria con atto pubblico o scrittura privata autenticata, ovvero l'atto costitutivo in copia autentica del Consorzio, A.T.I. o G.E.I.E.
7) ricevuta, in originale, del versamento del contributo a favore dell'Autorità per la Vigilanza sui Lavori Pubblici.
Tutti i documenti, fascicolati insieme, dovranno essere preceduti da un dettagliato elenco riassuntivo redatto su carta intestata, indicante la partita I.V.A., il Codice Fiscale, l'indirizzo, il telefono ed il fax del concorrente (in caso di Consorzio, ATI o G.E.I.E. non ancora formalmente costituiti, i dati si riferiscono a ciascuna ditta che costituisce il predetto Consorzio, ATI o G.E.I.E.).
Ciascuna delle dichiarazioni di cui sopra dovrà essere accompagnata da fotocopia del documento di riconoscimento del dichiarante in corso di validità.

NELLA BUSTA "B" DEVE ESSERE CONTENUTA A PENA DI NULLITÀ UNA DICHIARAZIONE RESA SU CARTA BOLLATA DA �� 14,62 (QUATTORDICI/62) CON LA QUALE IL CONCORRENTE DOVRÀ INDICARE:

a) la gara cui si riferisce;
b) il cognome e il nome del concorrente o l'esatta denominazione dell'Ente, Società, Ditta nel cui interesse l'offerta è presentata, e rispettivamente, il preciso domicilio o la sede legale;
c) l'accettazione di tutti gli obblighi, le soggezioni e gli oneri indicati nei documenti di gara, dei quali dovrà indicare di aver preso esatta e completa conoscenza;
d) l'indicazione del massimo ribasso percentuale sul prezzo a corpo posto a base di gara, al netto degli oneri per l'attuazione dei piani di sicurezza, espresso in cifre ed in lettere. In caso di discordanza tra il ribasso indicato in cifra e quello indicato in lettera, è ritenuto valido quello più vantaggioso per l'Amministrazione;
e) che nel formulare l'offerta ha tenuto conto degli oneri previsti per i piani di sicurezza e che l'importo di detti oneri ammontante a �� 15.000,00 (quindicimila/00) non è stato preso in considerazione nella determinazione del prezzo offerto, in applicazione del disposto di cui al comma 2 dell'art. 31 della Legge n. 109/94 e s.m.i..
I costi relativi alla sicurezza saranno considerati aggiuntivi al prezzo offerto dall'Impresa.
L'elaborato suddetto dovrà essere sottoscritto, a pena di esclusione, dal titolare o rappresentante legale del concorrente. In caso di Consorzi, A.T.I. o G.E.I.E. non ancora formalmente costituiti la sottoscrizione dovrà essere apposta dai legali rappresentanti dei soggetti che costituiranno l'unione.
Roma, 4 settembre 2006

                                                                       Il Commissario straordinario
                                                                        Dott. Giulio Maninchedda


Data pubblicazione 06.10.2006