Home  |  Sala Stampa  |  Notizie  |  Decreto flussi 2008: la procedura on line per confermare le richieste di assunzione

Notizie

Immigrazione

11.12.2008

Decreto flussi 2008: la procedura on line per confermare le richieste di assunzione

Le quote dei 150.000 cittadini extracomunitari ammessi in Italia per motivi di lavoro subordinato non stagionale saranno attinte dalle domande inviate agli sportelli unici per l'immigrazione entro il 31 maggio 2008

La programmazione dei flussi di ingresso dei lavoratori extracomunitari per l'anno 2008 (decreto Presidente del Consiglio dei Ministri del 3 dicembre 2008, pubblicato G.U. n. 288 del 10.12.2008) prevede l’ingresso di complessivi 150.000 cittadini extracomunitari, che possono entrare in Italia per motivi di lavoro subordinato non stagionale, e tiene conto della congiuntura economica e del fabbisogno delle famiglie nel settore dell’assistenza domiciliare.
In particolare, le quote riguardano:
• 44.600 lavoratori domestici o di altri settori produttivi, provenienti da Paesi che hanno sottoscritto o stanno per sottoscrivere specifici accordi di cooperazione in materia migratoria, ripartiti secondo la tabella allegata 
• 105.400 lavoratori domestici o di assistenza alla persona, provenienti da altri Paesi.

Per coprire tali quote saranno prese in esame le richieste dei datori di lavoro pervenute agli sportelli unici per l’immigrazione entro il 31 maggio 2008, eccedenti quelle previste dal decreto del 30 ottobre 2007. Le domande verranno valutate considerando l’ordine cronologico di inserimento nel sistema informatico.

Il decreto flussi 2008 favorisce i Paesi extracomunitari che collaborano con l’Italia nelle politiche di regolamentazione dei flussi di ingresso e nelle procedure di espulsione. Per questi Paesi saranno esaminate tutte le domande presentate, indipendentemente dalla tipologia di contratto.
Per i lavoratori provenienti dagli altri Paesi, invece, saranno esaminate solo le istanze presentate per lavoro domestico o assistenza alla persona.

LA PROCEDURA PER CONFERMARE L’INTERESSE ALL’ASSUNZIONE

attiva dal 15 dicembre al 3 gennaio

La procedura di confermaA decorrere dal 15 dicembre 2008 il datore di lavoro dovrà confermare, a pena di esclusione, la volontà di procedere all’assunzione del lavoratore. La procedura dovrà concludersi entro il termine perentorio di venti giorni e, più precisamente, entro le ore 24 del 3 gennaio 2009.
Tramite un collegamento che sarà attivato nel sito internet del ministero dell’Interno www.interno.it, il datore di lavoro avrà accesso ad un’area specifica in cui dovrà compilare un modulo in “tre passi”; potrà farlo da un qualunque personal computer collegato alla rete, senza necessità di procedure di autenticazione o di programmi specifici.
È necessario che il datore di lavoro disponga della ricevuta di invio della domanda presentata in occasione del decreto flussi 2007 dalla quale dovrà ricavare:
– codice identificativo domanda (12 caratteri alfanumerici)
– codice verifica (32 caratteri alfanumerici).
Il datore di lavoro, persona fisica, straniero non comunitario dovrà fornire gli estremi del titolo di soggiorno (art. 9 decreto legislativo 25 luglio 1998, n. 286) o della richiesta effettuata.
Al termine della procedura sarà possibile stampare una pagina riepilogativa contenente l’avvenuta conferma.

I dettagli nelle slide di presentazione

Le immagini web della procedura

Attenzione

Le domande presentate da:

  • datori di lavoro italiani e comunitari, saranno tutte ammesse alla valutazione senza necessità di conferma
  • persone giuridiche aventi sede in Italia, i cui legali rappresentanti sono stranieri non comunitari, saranno esaminate indipendentemente dal titolo di soggiorno da questi posseduto senza necessità di conferma
  • datori di lavoro stranieri non comunitari, persone fisiche, saranno esaminate se in possesso o se abbiano fatto richiesta, entro il 10 dicembre 2008 data di pubblicazione del DPCM, dei seguenti titoli:
    - carta di soggiorno (cartacea o elettronica);
    - permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo;
    - carta di soggiorno rilasciata a cittadini stranieri familiari di cittadini comunitari.
    Questa tipologia di datore di lavoro deve confermare, a pena di esclusione, l’interesse all’assunzione entro il termine perentorio di venti giorni a decorrere dal 15 dicembre 2008 e, più precisamente, entro le ore 24 del 3 gennaio 2009
  • datori di lavoro stranieri non comunitari, persone fisiche, in possesso del solo permesso di soggiorno, non saranno esaminate.