Home  |  Sala Stampa  |  Notizie  |  I SAF dei Vigili del fuoco recuperano a Pieve di Cento una tela di Guido Reni e un crocefisso del XIII secolo

Notizie

Vigili del Fuoco

26.06.2012

I SAF dei Vigili del fuoco recuperano a Pieve di Cento una tela di Guido Reni e un crocefisso del XIII secolo

Le opere artistiche si trovavano nella chiesa più antica del comune gravemente colpita dal terremoto

Saf Vigili del fuocoDue opere di grande valore artistico sono state recuperate dai Vigili del fuoco nella Collegiata di Santa Maria Maggiore di Pieve di Cento, in provincia di Bologna, gravemente danneggiata dal sisma che ha colpito il 29 maggio tutta la regione Emilia Romagna. Si tratta dell’Assunzione della vergine, una tela del 1600 dipinta dal bolognese Guido Reni, e di un crocefisso romanico lombardo del XIII secolo.

Il nucleo speleo alpino fluviale (SAF) di Bologna ha lavorato tutta la mattina del 25 giugno per recuperare le opere, con il supporto di una squadra di terra e sotto gli occhi attenti dei referenti della Soprintendenza e del comandante provinciale Antonio La Malfa.

I tesori artistici sono adesso ospitati nel museo Bargellini insieme ad altre opere minori provenienti dalla stessa chiesa: l’Assunzione della vergine di Lavinia Fontana (artista bolognese del ‘500) e la Madonna e il bambino appaiono a San Filippo Neri di Francesco Gessi della prima metà del ‘600. Nei prossimi giorni anche l’Annunciazione dipinta dal Guercino nel 1646 si aggiungerà agli altri tesori.

I Vigili del fuoco sono intervenuti anche sulla struttura della chiesa, la più antica nel comune, che è stata gravemente lesionata dal sisma. Hanno provveduto ad assicurare la cupola e la facciata e a ripristinare la guglia del campanile. I lavori, partiti il 1° giugno, hanno avuto il compiacimento del sindaco Sergio Maccagnani.