Home  |  Sala Stampa  |  Dalle Prefetture  |  Emergenza neve e viabilità stradale in provincia di Benevento. Riunione in prefettura

Dalle Prefetture

2009 - Campania - Benevento

30.12.2009

Emergenza neve e viabilità stradale in provincia di Benevento. Riunione in prefettura



Per individuare le necessarie misure di prevenzione e soccorso in caso di situazioni di emergenza causate da precipitazioni nevose di particolare intensità si è svolta, nella prefettura di Benevento, una riunione di coordinamento di protezione civile.

In particolare sono state esaminate le programmazioni degli interventi messi a punto nelle pianificazioni dei diversi enti che a vario titolo concorrono nella gestione dell’emergenza in modo da acquisire un quadro aggiornato e completo delle risorse effettivamente disponibili per assicurare le attività che ciascuna componente del sistema di protezione civile dovrà porre in essere in caso di emergenza.
L’attenzione è stata soprattutto rivolta alle problematiche legate alla circolazione stradale ed al rischio di isolamento di alcuni comuni montani in caso di precipitazioni nevose ed ai disservizi derivanti dall’ interruzione della erogazione di servizi (energia elettrica, telecomunicazioni, trasporti) e sui soccorsi anche sanitari da attivare specie per le categorie più a rischio.
Nella circostanza sono stati sensibilizzati i comuni che dovranno dotarsi di apposite pianificazioni d’emergenza affinché possa essere assicurata una risposta immediata ed efficace a contenere e mitigare eventuali danni e disagi per la popolazione.

A conclusione della riunione è stata esaminata ed approvata la pianificazione elaborata dal “Comitato provinciale per la viabilità” finalizzata a fronteggiare eventuali problematiche connesse al blocco della circolazione per neve sui tratti a maggior rischio ed in particolare su quelli che interessano l’asse viario della SS. 372 della SS. 87 e del Raccordo autostradale di Benevento.
Su tale tratto stradale è stato ipotizzato il presidio nel caso in cui, a causa del blocco dell’arteria principale, si renda necessario operare le opportune deviazioni di traffico dei veicoli pesanti superiori a 7,5 tonnellate per raggiungere le aree di accumulo.
Alla riunione, hanno partecipato: i rappresentanti delle forze dell’Ordine, dei vigili del fuoco, della polizia stradale, della polizia provinciale, del settore provinciale di protezione civile della regione Campania, dell’Anas, del 118, dell’Asl, dell’Enel, della Telecom ed i sindaci e i rappresentanti di numerosi comuni della provincia.