Home  |  Sala Stampa  |  Dalle Prefetture  |  Modena, nella conferenza di fine anno illustrati il bilancio delle attività delle forze dell'Ordine e della prefettura

Dalle Prefetture

2012 - Emilia Romagna - Modena

27.12.2012

Modena, nella conferenza di fine anno illustrati il bilancio delle attività delle forze dell'Ordine e della prefettura



L’incontro alla prefettura di Modena con i giornalisti, al quale hanno partecipato anche il questore e i comandanti provinciali dei Carabinieri e della Guardia di Finanza, ha costituito l’occasione per un bilancio dell’attività svolta dalle Forze di polizia e dalla prefettura stessa nel corso del 2012.

Il prefetto Benedetto Basile ha innanzitutto ricordato i tragici eventi sismici dello scorso maggio che hanno comportato un eccezionale impegno da parte della prefettura, sottolineando la sua attività di coordinamento sin dai primi momenti.  Sul tema dell’ordine pubblico Basile ha rilevato come tutte le manifestazioni si siano svolte senza particolari incidenti, se si eccettua quella del Collettivo Autonomo Studentesco dell’inizio di dicembre, nel corso della quale si sono registrate aggressioni alle Forze di polizia prontamente contenute con elevata professionalità.

Per quanto riguarda la criminalità diffusa se da un lato i dati complessivi sono sufficientemente confortanti, viene registrato un incremento dei furti in abitazione e delle rapine su pubblica via. Molto importante, nel contrasto del fenomeno – ha detto il prefetto - è l’ausilio che stanno fornendo i reparti Mobili della polizia di Stato e della compagnia di Intervento Operativo dei Carabinieri.

Particolare accento è stato posto, inoltre, sul pericolo delle infiltrazioni della criminalità organizzata nella fase di ricostruzione post terremoto, illustrando le diverse iniziative di prevenzione e contrasto intraprese dalla prefettura, fra le quali l’istituzione della 'White list'. Illustrati anche i risultati delle altre importanti attività svolte dalla prefettura quali le mediazioni sindacali, l’immigrazione e la gestione del C.I.E..