Home  |  Sala Stampa  |  Comunicati stampa  |  Il ministro Amato ai prefetti: applicare con continuità il decreto, utilizzando le diverse forme di espulsione previste

Comunicati Stampa

Ministero dell'Interno, 21.11.2007

Il ministro Amato ai prefetti: applicare con continuità il decreto, utilizzando le diverse forme di espulsione previste



Il ministro dell'Interno, Giuliano Amato, ha presieduto oggi al Viminale una riunione sull'applicazione del decreto legge relativo all'allontanamento dei cittadini comunitari, cui hanno partecipato i prefetti delle città maggiormente interessate, il capo della Polizia, prefetto Antonio Manganelli, il capo del Dipartimento per le Libertà civili e l'Immigrazione, prefetto Mario Morcone, e il capo del Dipartimento per le Politiche del personale, dell'Amministrazione civile e le risorse strumentali, Giuseppe Procaccini.

L'incontro è servito a fare il punto sull'attuazione delle misure di allontanamento. Tutti i prefetti intervenuti hanno espresso unanime apprezzamento per le nuove norme.

E' stato, in particolare, sottolineato l'effetto di deterrenza che ha portato a una forte riduzione della pressione in sede locale, con numerosi rimpatri volontari e meno afflussi.

Il ministro Amato ha sottolineato l'importanza, proprio ai fini della deterrenza, della continuità nell'applicazione del decreto, utilizzando le diverse forme di espulsione che derivano dalla direttiva europea. Ferma restando la scelta di non operare espulsioni di massa, che violerebbero la normativa europea e i principi del nostro ordinamento.