Home  |  Sala Stampa  |  Comunicati stampa  |  Emanata una circolare esplicativa sulla sicurezza delle attività di spettacolo viaggiante

Comunicati Stampa

Ministero dell'Interno, 01.12.2009

Emanata una circolare esplicativa sulla sicurezza delle attività di spettacolo viaggiante



In tema di attività di spettacolo viaggiante è stata adottata una circolare esplicativa del D.M. 18 maggio 2007, avente ad oggetto disposizioni in materia di sicurezza.

La circolare, indirizzata ai Prefetti, è volta a fornire chiarimenti e indirizzi applicativi agli operatori del settore, ai Comuni competenti al rilascio dei provvedimenti autorizzativi ed alle Commissioni comunali e provinciali di vigilanza sui locali di pubblico spettacolo, incaricate di effettuare le verifiche sulle attività.

In ragione della complessità della materia è stata adottata una disposizione transitoria che, nel tener fermo il 12 dicembre 2009 quale data prevista dal decreto per l’adeguamento delle attività esistenti, consente ai Comuni ed alle competenti Commissioni di vigilanza di completare l’esame delle domande pendenti di registrazione, già presentate o che saranno presentate entro il predetto termine, e di assegnare il codice identificativo entro il 31 dicembre 2010. Ciò al fine di assicurare la prosecuzione del processo di miglioramento dei livelli di sicurezza del settore.

Pertanto, rispetto alle attività esistenti, i gestori che si saranno correttamente attivati con la presentazione dell’istanza nel termine previsto, potranno proseguire l’esercizio. Coloro che, invece, non avranno presentato l’istanza nel predetto termine, non essendosi adeguati alle nuove regole di sicurezza recate dal decreto in parola, non saranno più legittimati a proseguire l’attività.

I Prefetti sono stati incaricati di dare la più ampia diffusione dei contenuti della circolare per una sua corretta applicazione, di fornire ogni utile collaborazione ai Sindaci nonché di attivare, anche con il coinvolgimento delle Associazioni di categoria, un sistema di monitoraggio delle istanze presentate e degli ulteriori aspetti di problematicità che dovessero emergere. Sono stati incaricati, altresì, di attivare tutti gli organi, sia statali che locali, per la realizzazione di un efficace sistema di controllo.