Home  |  Sala Stampa  |  Comunicati stampa  |  Davico, servizio di tesoreria del comune di Gioia Tauro (RC) affidato a nuovo istituto bancario

Comunicati Stampa

Ministero dell'Interno, 20.12.2010

Davico, servizio di tesoreria del comune di Gioia Tauro (RC) affidato a nuovo istituto bancario



Si è tenuta questa mattina presso il comune di GIOIA TAURO (Reggio Calabria) una conferenza stampa alla presenza del sottosegretario all'Interno con delega agli Enti Locali, Senatore Michelino Davico, del capodipartimento Affari interni, prefetto dott. Alessandro Pansa, del prefetto di Reggio Calabria dott. Luigi Varratta, del presidente della Giunta Regionale della Calabria On. Giuseppe Scopelliti, nel corso della quale è stata illustrata l'attività che ha portato alla positiva conclusione di una emergenza portata all'attenzione del Ministro dell'Interno Roberto Maroni dal primo cittadino di Gioia Tauro, dott. Renato Bellofiore.
Le procedure per l'affidamento del servizio di tesoreria comunale ad un nuovo istituto bancario si sono positivamente concluse grazie all'intervento del Ministero dell'Interno, che si è fatto garante con la banca , per conto del Comune di Gioia Tauro, di una nuova politica di risanamento della spesa pubblica, in una positiva inversione di tendenza delle uscite che dovrà soprattutto salvaguardare il mantenimento di tutti i servizi, il budget finanziario per il pagamento degli stipendi e quindi la garanzia della copertura per tutte le spese correnti necessarie ed indispensabili per lo svolgimento dei servizi comunali.
Il Ministero dell'Interno, attraverso il Sottosegretario Davico, attivando per la prima volta in Italia una procedura rapida e mirata, ha fatto da ente intermediario tra il comune di Gioia Tauro e gli istituti di credito, questi ultimi garantiti dalla previa verifica ministeriale dei resoconti delle spese reali e dei debiti non onorati dall'ente.Come ulteriore risultato del positivo intervento del Ministero dell'Interno, tra la Bpm, precedente titolare del servizio di tesoreria ed il comune, è stato raggiunto un accordo, col quale l'istituto di credito si è impegnato, fino al 31 dicembre, a pagare gli stipendi ai dipendenti ed ai lavoratori Lsu ed Lpu relativi ai mesi di ottobre, novembre, dicembre e tredicesima mensilità, nonché ad effettuare le altre operazioni per necessità essenziali e spese dell'ente, nei limiti, naturalmente, delle disponibilità finanziarie esistenti.